Direct Pipe

La tecnica del Direct Pipe (DP) fa parte della grande famiglia delle tecniche “no-dig”, che consentono cioè la posa di tubazioni senza scavi a cielo aperto.  Il DP consente l’installazione diretta di tubazioni in acciaio/polietilene mediante l’avanzamento nel terreno della colonna prefabbricata azionando una speciale unità di avanzamento in contemporanea allo scavo eseguito dallo scudo fresante a smarino idraulico. Il DP può essere considerato un sistema di posa che combina le caratteristiche positive delle tecnologie Microtunnelling (MT) e Horizontal Drilling (HDD). Con questo metodo la  tubazione viene posata in un’unica fase senza l’impiego di tubazioni camicia aggiuntive e senza richiedere grossi volumi di fango per il sostegno provvisorio. A differenza del MT, dove la forza di spinta viene applicata al singolo concio in cemento armato nel pozzo di partenza, nel Direct Pipe la forza di spinta viene applicata attraverso il Pipe Thurster  (PT) direttamente sulla tubazione precedentemente posizionata sulla via di scorrimento, con lunghezze complete o in singole stringhe, in modo simile all’HDD. Il Thurster viene ancorato a una struttura e trasferisce la sua spinta mediante clampe, per attrito, senza danneggiare il rivestimento; spinge poi la testa fresante nel terreno attraverso l’anello di tenuta. Le linee di collegamento necessarie al funzionamento della macchina vengono pre-installate all’interno della tubazione, quindi collegate attraverso linee flessibili al dissabbiatore e alla cabina comando. I diametri tipici sono 42”, 48” e 56”, ma sono possibili anche di dimensioni 36” e 60”, mentre le distanze massime variano in funzione del diametro e della geologia da 300m a 1500m.

Lo scavo avviene in maniera analoga a quanto già previsto in ambito microtunnelling:

  • evacuazione idraulica dello smarino
  • scavo mediante scudo chiuso a bilanciamento di pressioni
  • impiego di testa fresante scelta in funzione delle caratteristiche dei terreni
  • guida dello scudo mediante azione sui cilindri di guida
  • sistema di guida con determinazione della posizione in continuo.

I principali vantaggi di cui si può beneficiare grazie all’impiego della tecnica del Direct Pipe sono i seguenti:

  • riduzione a valori minimi del rischio di insuccesso dovuto alle condizioni del terreno
  • elevate garanzie di sostegno del foro per effetto della presenza permanente della tubazione
  • attrezzatura della testa fresante adattata in funzione delle caratteristiche del terreno
  • la roccia viene frantumata sul fronte, macinata nel cono e trasportata a giorno tramite le linee di smarino, eliminando la presenza di cuttings nel foro
  • ampi raggi di curvatura possono essere garantiti grazie alle elevate precisioni di posa, evitando sovratensioni ed elevate forze di avanzamento dovute a inammissibili raggi di curvatura
  • area di cantiere solo sul lato di partenza
  • modesta area temporanea solo per il recupero dello scudo di perforazione sul lato di arrivo
  • minimo volume di scavo
  • minimo impiego di fanghi
  • tempi di scavo molto brevi per la possibilità di spingere in continuo
  • posa di elevati diametri senza tubi casing
  • conduzione della spinta in più sezioni.