Roboclimber è il robot arrampicatore che consente interventi di consolidamento per la prevenzione delle frane. La costruzione è stata coordinata da I.CO.P. nell’ambito di un progetto CRAFT finanziato dalla Comunità Europea.

Le sperimentazioni condotte recentemente in Italia con il Roboclimber mostrano che si possono rafforzare scarpate a rischio di frana senza mettere a repentaglio vite umane.
Con i suoi 3800 kg, 4 gambe di sostegno e una base quadrata di 2 metri per 2,5 metri, Roboclimber è uno dei più grandi robot al mondo, rimanendo tuttavia assai agile e controllabile. Il sistema di controllo a bordo del robot arrampicatore include algoritmi basati sui metodi più avanzati per il controllo.

Roboclimber è in grado di praticare fori con un diametro di 76 mm, profondi circa 20 metri, in ogni tipo di roccia, indipendentemente dalla pendenza. Un porta punte innovativo e un manipolatore robotico consentono il montaggio e la rimozione automatica delle punte perforanti.