I.CO.P. è attualmente licenziataria per l’Italia del brevetto Easy Pipe©, che combina gli elementi favorevoli del Microtunnelling e quelli del Horizontal Directional Drilling.

SISTEMA DI VARO EASY PIPE (EP)

Questa tecnologia, nella prima fase, utilizza gli stessi impianti, attrezzature e modalità di lavoro del microtunnel (stazione di spinta, anello a tenuta, testa di perforazione dotata di accesso al fronte, impianto di separazione). La prima fase termina quando la macchina entra nella trincea di arrivo e viene recuperata la testa di perforazione. Rispetto al microtunnel “tradizionale” la tecnica EP utilizza per la guida il sistema Gyro Compass, di ultima generazione, che consente di realizzare tratte curvilinee senza intervento di personale all’interno del tunnel e come caratteristica peculiare utilizza speciali tubi in acciaio dotati di un giunto flessibile che lavora sia a trazione che a compressione.

Nella seconda fase nel pozzo di partenza il carrello di spinta viene ruotato. Nella trincea di arrivo al posto della testa di perforazione viene inserito un connettore a cui viene collegata la condotta di linea. Attivando il carrello di spinta i tubi EP vengono tirati all’interno del pozzo di spinta e la condotta di linea viene varata nel terreno. Durante il varo della condotta attraverso il connettore viene pompata una apposita miscela indurente Tipo Drill Mix fino a riempire l’intercapedine terreno tubo di linea.

Man mano che i tubi EP rientrano nel pozzo vengono scollegati e recuperati. Lo spazio anulare che rimane all’esterno del tubo di linea viene saturato con un materiale autoindurente di resistenza analoga ad un argilla compatta.

Con questa tecnica si possono ridurre tempi e costi di costruzione rispetto ad un normale microtunnel, si possono utilizzare frese di diametro inferiore e anche il materiale da portare in discarica è ridotto.