Construction Conference 2017

Presso il Teatro Palamostre di Piazzale Paolo Diacono, 21 a Udine venerdì 13 ottobre 2017 si terrà l'evento "Construction Conference 2017" organizzato dall'ANCE di Udine, che verterà sul tema progettare il futuro nell'era della ri-globalizzazione. Il nostro Vice Presidente Ing. Piero Petrucco interverrà nella fase di apertura dei lavori venerdì mattina. Nel pomeriggio seguirà la lectio magistralis dell'economista francese Jean Paul Fitoussi dal titolo "Flussi e connessioni. Economie, mercati e opportunità". Sito Construction Conference 2017 Brochure Construction Conference_2017

SODALITAS SOCIAL AWARD 2017

I.CO.P. si è aggiudicata il premio Sodalitas 2017 grazie al “Progetto cooperazione Sud Sudan". La nostra iniziativa è stata riconosciuta come la migliore della Categoria Comunità, territorio e qualità della vita. In occasione della cerimonia del 10 ottobre 2017 a Milano è stato proiettato il video descrittivo del progetto premiato. La Giuria del Premio ha riconosciuto in Progetto Cooperazione Sud Sudan, la migliore iniziativa sotto il profilo di innovazione, dimensione multistakeholder, qualità del management e rilevanza dei risultati, volta a combattere le disuguaglianze e ridurre le aree di fragilità sociale.

SODALITAS SOCIAL AWARD 2017

Guarda il video

PLT: Trieste, il nuovo porto avanza e svela il maxi-terminal

L'imponenza della nuova infrastruttura portuale in fase di costruzione a Trieste raccontata con minuzia di dettagli tecnici dal presente articolo pubblicato su Il Piccolo dell'11 ottobre 2017. Leggi l'articolo completo  

Ariane 6 – Guyana

Il CNES (Centro Nazionale di Studi Spaziali) ha affidato al gruppo Eclair6 la costruzione delle infrastrutture di ELA4, l’area della base di lancio comprendente gli impianti destinati alla preparazione, alle prove e al lancio dei veicoli aerospaziali. Situata presso il Centro Spaziale Guyanese a Kouru, nella Guyana, è il principale centro di lancio europeo di missili spaziali. Del gruppo Eclair6, guidato da Eiffage, fa parte anche I.CO.P., che collabora alle opere di fondazione in cui è specializzata. L’ammontare complessivo dei lavori si attesta a 200 milioni di euro ed è finalizzato al lancio del razzo Ariane6, il cui programma, stabilito dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA), consentirà di mantenere l’Europa al primo posto sul mercato dei lanci commerciali. Il contratto del presente lavoro è stato firmato a Parigi lo scorso 8 luglio 2016 da Jean-Yves-Le Gall, presidente del CNES.

 

Darse Nord – Montecarlo, Principato di Monaco

Il Progetto Darse Nord di Montecarlo, nel Principato di Monaco, ha portato alla realizzazione di fondazioni speciali nell’ambito dei lavori di costruzione del nuovo Museo dell’Automobile di Montecarlo, comprensivo del Parcheggio Darse Nord. Si tratta di una struttura multilivello interrata i cui primi due piani sono destinati ad accogliere la collezione di autovetture d’epoca del Principe di Monaco, mentre i successivi tre sono adibiti a parcheggio pubblico. I.CO.P. S.p.A. è stata designata come impresa mandataria del progetto e ha eseguito i lavori in collaborazione con Eiffage. L’intero cantiere era situato vicino al porto principale di Monaco e durante le fasi di lavoro più intense è stato possibile osservarvi un gran numero di macchine contemporaneamente operative: 3 gru, 3 idrofrese, 1 sonda dotata di benna a fune, 1 sonda dotata di benna idraulica e 3 escavatori di varie dimensioni.

 

Villa L’Engelin – Montecarlo, Principato di Monaco

Il Progetto Villa L’Engelin ha previsto la costruzione di un Complesso Immobiliare a Montecarlo, nel Principato di Monaco, dal valore di 12 milioni di euro. Il palazzo è strutturato in 13 piani e comprende un parcheggio sotterraneo di 9 livelli. La succursale francese di I.CO.P. S.p.A. ha eseguito i lavori di fondazioni speciali, inserendosi stabilmente con tecnologie di primo livello nel mercato monegasco, il cui settore delle fondazioni speciali è caratterizzato da una significativa ripresa dopo qualche anno di stasi.

Ponte Italia

Proseguono i lavori lungo l'intero sviluppo del raccordo Villesse-Gorizia, contemporaneamente sui quattro nodi principali: casello di Villesse, svincoli di  Villesse, Gradisca e Gorizia. In particolare è stato varato il “Ponte Italia”, divenuto ormai il simbolo dell'opera in corso. Il Progetto Esecutivo del ponte è stato fatto in armonia con la raccomandazione n. 4 della delibera CIPE N° 61/05 che testualmente recita “attribuire decoro e dignità a spazi che costituiscono l'entrata all'infrastruttura autostradale”. E' innegabile che, pensando ad una infrastruttura, la ricordiamo per alcuni aspetti fondamentali che la rendono unica e perfettamente riconoscibile: il ponte di Calatrava, in corrispondenza dell'uscita dell'A1 a Reggio Emilia è un chiaro esempio di come l'intera infrastruttura viene, alla fine, identificata con il suo elemento caratterizzante. Questo è il motivo per cui anche la verniciatura del “Ponte Italia” è stata studiata per aumentare la valenza estetica dell'intera struttura, oltre che per aumentarne la durabilità. Volendo evidenziare il carattere di ingresso in Italia, si è scelto di colorare gli archi e le travi reticolari di rosso e le parti inferiori dell'impalcato di bianco che unitamente con il verde messo a dimora ricordano i colori nazionali.    

ICOP di nuovo sponsor dell’Università di Udine

Anche quest'anno ICOP non ha mancato di sostenere Multiverso, la rivista dell'Università degli Studi di Udine.  Questo numero è stato dedicato al tema del LINK: “Viene indagato ciò che mette insieme, aggrega, associa, somma, lega e collega. Tutta la materia organica e inorganica, dalle forme più semplici a quelle più complesse, si modula infatti su incroci, intrecci, anelli, ganci, concatenamenti e fusioni. (…)  I link sono inoltre alla base del nostro vivere con l'altro e con gli altri. Link è il rimando, il collegamento, il filo che unisce, nel bene e nel male, cose e persone: il simbolo che rinvia ad altro (…)”. ICOP, come azienda, è parte integrante di questo link, molti e di natura diversa sono i link al suo interno. Per questo e perché la Direzione Aziendale ritiene da sempre che sia essenziale la collaborazione delle imprese private con le istituzioni, anche e soprattutto con quelle che diffondo cultura e formazione, ICOP è sponsor della rivista.

“Shore approach” per la prima volta in Italia

Lo scorso dicembre è stata recuperata a mare la fresa AVN2000 M-583. Il recupero è stato eseguito e coordinato con il nostro cliente, l'impresa SIDRA di Roma, nell'ambito del progetto del rigassificatore di Livorno denominato OLT Offshore LNG Toscana. Particolarità del lavoro  è stato l'allestimento della fresa che è stato progettato e realizzato dai tecnici I.CO.P. in modo tale da eseguire il recupero dello scudo garantendo la perfetta tenuta all'acqua delle apparecchiature elettromeccaniche. Dopo il cantiere a I.CO.P. a Mira (Portogallo) questo è il primo caso in Italia di “shore approach” e la sua ottima riuscita contribuirà a dare ulteriore impulso all'impiego della tecnica del microtunnelling nei casi in cui si debba ricorrere a tecnologie trencheless per risolvere le problematiche di posa delle condotte in prossimità della linea di costa.

Documentario sulla scuola professionale Ireneo Dud in Sud Sudan

E' stato pubblicato su Facebook il documentario realizzato dalla giornalista del Tg1 Rai Federica Balestrieri presso l'Ireneo Dud Vocational Training Centre (Sud Sudan). Fotografia di Prospero Bozzi. Montaggio di Ebe Giovannini e Paolo Boselli.