Emergenza Coronavirus: aiutiamo Udine!

In ogni momento di grande difficoltà, come quello che sta attraversando il nostro Paese, tutti noi abbiamo la responsabilità di aiutare chi ne ha più bisogno, per questo I.CO.P. S.P.A. vuol dare voce a chi si sta adoperando in tal senso: https://www.udineacasa.com/ . “Udine casa” ha organizzato un servizio di supporto per le "commissioni indispensabili" come la spesa o l’acquisto delle medicine, totalmente gratuito per chi ha più di 65 anni d'età o presenta patologie che possano comprometterne seriamente la salute in caso di contagio.

Intesa tra Arvedi e PLT-ICOP sui terreni della Ferriera a Trieste

L’operazione da 20 milioni di euro permetterà a PLT di essere attiva nel comprensorio di Servola, creando le condizioni per costruire il terminal ferroviario a servizio del futuro Molo VIII, trasformando l’area della Ferriera in una zona a servizio delle attività portuali. L’acciaieria Arvedi avrà invece l’onere di smantellare gli impianti. L’intesa è stata raggiunta grazie alla mediazione del Ministro dello Sviluppo Economico Patuanelli e del Presidente dell’Autorità Portuale D’Agostino. La lettera d’intenti, già sottoscritta, vedrà la sua formalizzazione entro la metà del mese di marzo.

In Francia proseguono i lavori del Progetto Grand Paris Express

Continuano i lavori di realizzazione del Lotto T2B per la nuova Linea 15 sud della Metropolitana di Parigi. L’opera di interscambio denominata “Salengro” (1001P), che garantirà l’interscambio fra la Linea 15 sud (rossa) e la Linea 15 est (arancione), è oramai alla sua terza e definitiva fase con riferimento alla realizzazione delle opere di sostegno. I diaframmi, realizzati con benna e idrofresa dalle nostre squadre, hanno spessore 1500 mm e profondità fino a 65m dal piano di lavoro, per getti unitari di calcestruzzo fino a quasi 700 m3. I lavori sono realizzati da I.CO.P. in raggruppamento con Eiffage Fondations per Eiffage Genie Civil e Razel-Bec, Direzione Lavori Systra e Committente Societé du Grand Paris.

Göteborg (Svezia): I.CO.P. S.P.A. a breve sarà operativa presso Haga Station

Come si evince dall'immagine, I.CO.P. S.p.A. è operativa anche in Svezia. La società lavorerà alla Haga Station per la realizzazione del corpo stazione presso il canale Rosenlund attraverso l'esecuzione di diaframmi in cemento realizzati con benna mordente.

LA PLT CRESCE ED È PROSSIMA A ESSERE ULTIMATA

Come si evince dall’immagine i lavori della piattaforma logistica di Trieste hanno superato il 90%. Si può affermare di essere ormai giunti alle battute finali. Il termine dell’opera è previsto per la prossima primavera 2020.

SME100 Awards 2019 – Le aziende della Malesia in rapido movimento

Icop Construction Sdn Bhd è stata selezionata come vincitrice degli SME100 Awards 2019 - le aziende in rapido movimento della Malesia. È il principale riconoscimento regionale per le piccole e medie imprese (PMI). I premi identificano e riconoscono le PMI in base a un paniere di criteri quantitativi e qualitativi con particolare attenzione alla crescita (fatturato, profitto e quota di mercato) e alla resilienza (migliori pratiche, sostenibilità e visione). SME100 Awards è un programma di riconoscimento annuale organizzato da SME Magazine, che nomina le aziende più veloci del settore delle PMI. Si tratta del riconoscimento delle migliori aziende in un mercato redditizio e dinamico. I premi SME100 sin dalla sua istituzione sono serviti come apice di fiducia e punto di riferimento dell'affidabilità tra i proprietari di imprese. Che si tratti di iniziative imprenditoriali, investitori o clienti stranieri e nazionali, gli SME100 Awards sono diventati il ​​faro dell'attenzione su tutte le piattaforme. Disponibile sia per la Malesia che per Singapore, la rivista SME è riuscita a mantenere il prestigio per il mercato dinamico delle PMI attraverso i premi SME100. I vincitori sono anche presenti in un'edizione speciale della rivista SME e in altre pubblicazioni di supporto. Partecipano anche ad altri programmi nell'ambito del Framework SME100. SME100 Awards è il massimo riconoscimento cui aspirare per una PMI!

Stipulato il contratto con ANAS per il completamento del Lotto B5 dell’itinerario Nord-Sud in Sicilia

L’Ati I.CO.P. Spa - De Santis Costruzione si è aggiudicata il contratto d’appalto integrato per il lotto B5 dell’itinerario Nord-Sud, da Santo Stefano di Camastra a Gela in Sicilia, per un importo di 120 milioni di euro. La durata complessiva dei lavori è di 1215 giorni, comprensivi del tempo necessario per la predisposizione del progetto esecutivo. L’ANAS rende noto che la gara è stata esperita secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, assegnando un massimo di 30 punti alla componente prezzo e fino a 70 punti per la componente qualitativa, analizzando il pregio tecnico e le caratteristiche ambientali dell’offerta proposta, nonché l’organizzazione della cantierizzazione e delle fasi di lavoro.

Petrucco, vicepresidente FIEC, illustra l’approccio sostenibile del mondo delle costruzioni

Il contitolare della I.CO.P. Piero Petrucco, da novembre scorso anche vicepresidente della Federazione Europea dell’Industria delle Costruzioni (FIEC) con le deleghe alla competitività e alla sostenibilità, illustra le diverse modalità con cui il mondo delle costruzioni può adottare un approccio sostenibile; convinto che il Green Deal voluto dalla presidente della Commissione Europea possa aiutare non solo l’ambiente ma anche la crescita del comparto edilizio. Un primo aspetto è quello della riqualificazione energetica, che può portare a grandi risultati nella riduzione delle emissioni di Co2. Un secondo aspetto è invece legato al modo in cui si costruisce e ai macchinari che si utilizzano: per essere competitivi e per attrarre investitori internazionali verso il finanziamento di grandi opere edili è necessario avere un approccio sostenibile. Un ultimo aspetto considera il riuso e il riciclo di materiali edili. Va inoltre affrontato il grande problema del consumo del suolo: bisognerebbe incentivare il più possibile il riutilizzo delle aree dismesse per le nuove costruzioni, puntando ad abbattere immobili privi di valore storico-architettonico, a bonificare la zona e a sostituirli con parchi urbani, boschi o prati che restituiscano spazio alla natura con un impatto positivo sia sull’ambiente, sia sul consumo di suolo.

La I.CO.P. ha festeggiato 100 anni di storia e innovazione

Lo scorso dicembre 2019 presso la sede I.CO.P. di Basiliano tantissimi imprenditori e istituzioni hanno partecipato alla celebrazione del centenario dell’azienda. Il prestigioso traguardo è stato omaggiato dalla partecipazione di numerosi esponenti del mondo industriale e non, come la presidente di Confindustria Anna Mareschi Danieli, la deputata Debora Serracchiani, i consiglieri regionali Sergio Bolzonello e Francesco Russo, sindaci e amministratori, nonché il presidente nazionale dell’ANCE Gabriele Buia e l’ex rettore dell’Università di Udine Alberto Felice De Toni. Sul palco si sono alternati i protagonisti della I.CO.P.: dall’Ingegnere Paolo Petrucco (89 anni) con la moglie Lina, ai figli Piero e Vittorio. Oggi la I.CO.P., che ha resistito alla crisi dell’edilizia, è un colosso che fattura 130 milioni di euro e conta quasi 400 dipendenti. Sono numerosi anche i cantieri che hanno visto attivi gli addetti della I.CO.P. in tutto il mondo: dall’Europa all’Africa, all’America, fino al Sud Est asiatico. Piero e Vittorio si sono dimostrati felici ed entusiasti anche per il futuro, facendo leva sulle caratteristiche che hanno da sempre contraddistinto l’impresa: familiarità, coesione e massima attenzione tecnica al lavoro. In futuro vorrebbero consolidare quello che già stanno facendo e continuare a lavorare in Regione e in Italia, oltre che nei principali Paesi Europei come Francia, Germania, Svezia e Danimarca. Rispondendo alle parole d’ordine di innovazione, digitalizzazione e investimenti.

I.CO.P. festeggia cento anni di attività

Sabato 21 dicembre presso la sede di Basiliano si terrà la celebrazione per i cento anni di attività dell’Impresa. “È un bel traguardo – commenta l’ingegner Piero Petrucco, amministratore delegato della società – che abbiamo voluto festeggiare e condividere per ricordare la lunga storia fatta di uomini, mezzi, macchine, idee e innovazioni, per tracciare le direttive per il prossimo futuro e per ritrovarsi insieme proprio in questo momento in cui l’impresa, come mai prima nella sua storia, ha così tante sedi e personale che opera fuori dai confini nazionali”.